6 consigli per riposizionare il tuo ristorante

L’ho detto più di una volta. Aprire un ristorante, pizzeria o qualsiasi altra attività legata al cibo è diventato quasi una moda, oltre ad essere considerato un buon investimento in un momento del genere. Perché si sa, la gente li spende i soldi per andare a mangiare fuori. Ma è veramente tutto oro quello che luccica?

No, perché io vedo e sento di attività commerciali, e, in particolare, ristoranti, che chiudono i battenti sempre più spesso. La motivazione di tale chiusura, a detta dei proprietari, è la crisi. Ma come, è un momento buono per investire però è colpa della crisi se chiudono? Non metto in dubbio che la crisi economica possa essere una causa scatenante ma siamo sicuri che sia questo il reale motivo?

Girando qua e là e parlando con vari ristoratori, più di una volta mi sono state dette cose del tipo “la gente non capisce niente, vuole solo mangiare tanto” o “questa cosa, qui, non funziona”. Ah ecco, quindi il problema è rappresentato anche dai clienti.

E se invece il problema non fosse né la crisi né i clienti? Prima di attaccare il cartello “Chiuso” alla porta, sei sicuro di aver fatto proprio tutto? Hai provato ogni strada? Voglio darti 6 consigli per riposizionare il tuo ristorante e che ti aiuteranno a non chiuderlo.

6 consigli per riposizionare il tuo ristorante

Molte volte il proprietario di un ristorante, o di un’attività commerciale in genere, preferisce coprirsi gli occhi con delle belle e spesse fette di prosciutto (giusto per rimanere in tema) e dare la colpa a qualcun altro o a qualcos’altro del suo fallimento. La verità, però, è che la colpa può essere anche sua. Da un lato, può non avere le capacità giuste per gestire un’attività, dall’altro, non prendersi le proprie responsabilità è semplicemente più comodo. Nel primo caso, ha bisogno di qualcuno che gli mostri la strada giusta. Nel secondo, è probabile che non ci sia una soluzione e che gli convenga chiudere.

Invece, per chi volesse provare a giocarsi l’ultima carta, ecco 6 consigli da attuare prima di chiudere definitivamente la propria attività. Semplici suggerimenti che possono fare la differenza tra un locale di successo e uno che non ci si avvicina minimamente.

6 CONSIGLI PER RIPOSIZIONARE IL TUO RISTORANTE

Gestisci il personale

La mancanza di coordinamento tra direttore di sala e camerieri è il fiore all’occhiello delle peggiori attività di ristorazione. Mancanza di polso nella gestione del personale. Camerieri che corrono a destra e a manca con le mani vuote, creando confusione inutile, ritardi nel servizio e straniamento nei clienti; che vengono più volte a chiederti se devi ordinare; che si presentano al tavolo grondanti di sudore. Diciamoci la verità, non è bello né professionale e, soprattutto, se non fa scappare immediatamente i clienti, di sicuro non li fa tornare.

Dai delle disposizioni precise e fai rispettare le regole definite. Non sei un loro amico, sei il loro capo.

Cambia il menù

A volte il problema non è la qualità dei piatti che servi. Seppur i tuoi clienti ti apprezzino, è molto probabile che, se non aggiorni il menu dagli anni ’80, vadano a cercare altrove nuove sfide culinarie. Ciò che il cliente ha a disposizione per valutare il tuo ristorante, oltre alla struttura in sé, è il menù. Un menù curato, chiaro, in linea col posizionamento del locale e con i gusti del target fa percepire interesse verso la propria clientela e voglia di fare le cose per bene.

Prova nuovi ingredienti e abbinamenti, segui la stagionalità dei prodotti, cavalca le tendenze del settore, dai un nuovo look alla grafica del menù. Ecco 10 consigli per creare un menù attraente.

Organizza la cucina

Al contrario, può darsi che il problema stia proprio in cucina. I casi sono due: o lo chef non riesce a fare ciò che gli riesce bene per colpa di qualcun altro o non è in grado di fare il suo lavoro. Nel primo caso, è possibile che lo chef non sia lasciato libero di cucinare secondo la sua sensibilità ma debba sottostare a rigidi comandi (sbagliati), imposti dal proprietario che pensa di saperne di più di lui. Nel secondo caso, c’è poco da fare; deve essere formato nel giusto modo o, nel peggiore dei casi, sostituito per il bene del ristorante stesso.

Lascia fare ad ognuno il proprio lavoro ma non perdere il controllo della situazione. Solo così potrai capire il reale andamento della tua attività.

Fissa prezzi giusti e coerenti

Il tuo locale non può essere percepito dai tuoi clienti come una trattoria e avere prezzi da ristorante. Così come, se hai un ristorante, non puoi fissare prezzi da trattoria solo per attirare più clienti, correresti il rischio di svilire il tuo lavoro.

Definisci bene il tuo target e il food cost, ovvero quanto ti costa produrre un determinato piatto. In base a queste analisi, fissa il prezzo che i tuoi potenziali clienti sono disposti a pagare.

Dai un nuovo look alla struttura

È la voce più costosa del budget di spesa ma con opportuni accorgimenti, fai da te e pazienza è possibile risparmiare. Una nuova disposizione, nuovi tavoli e nuove sedie, una mano di vernice, sono tutti elementi che, anche singolarmente, possono fare la differenza.

Ascolta le opinioni dei tuoi clienti

Infine, ma non meno importante, una cosa che non fa praticamente nessun ristoratore. Ascoltare veramente le opinioni dei propri clienti. Ovviamente non basta andare al tavolo e chiedere se va tutto bene. Non tutti sono come me :P e non tutti ti diranno se c’è qualcosa che non va. Piuttosto tenderanno a non tornare più.

Metti una classica buca delle lettere vicino alla cassa e invita i tuoi clienti a lasciare commenti e suggerimenti. Stessa cosa puoi farla sul tuo sito web.

In poche parole, devi riposizionare il tuo ristorante. Semplicemente perché così non funziona. Puoi farlo da solo, con piccoli accorgimenti, o affidarti ad un esperto.

Hai bisogno di riposizionare il tuo ristorante? Contattami.

_____

Raccontami la tua esperienza, lascia un commento! Intanto, se ti è piaciuto, mi faresti un grosso favore condividendo il post con i tuoi amici. Puoi farlo cliccando sui bottoni qui sotto o postando il link sui Social Network che usi di più ;)


 

The following two tabs change content below.
Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

Ultimi post di Vincenzo Fortuna (vedi tutti)

About the author: Vincenzo Fortuna

Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

Has one comment to “6 consigli per riposizionare il tuo ristorante”

You can leave a reply or Trackback this post.

Dimmi la tua ;)