Zeppola in fiori d’arancio

_

Le zeppole sono un tipico dolce siracusano per il giorno di San Martino (per chi non lo sapesse l’11 novembre). In realtà, con nomi diversi, sono presenti anche in altre città italiane. Non sono altro che delle frittelle di farina di grano duro lievitata e poi fritta. Da noi si comincia a prepararle all’incirca dalla fine di settembre fino a dicembre. Per quanto possano essere buone (anzi buonissime come tutte le cose fritte) ad un certo punto stancano un po’, nonostante i vari gusti. Dalle classiche salate con la ricotta e le acciughe a quelle semplici bagnate nello zucchero e a quelle dolci con l’uvetta, per arrivare a quelle più innovative con la nutella e la crema di pistacchio (che sta diventando come il prezzemolo).

Per #laricettadelvenerdì ti presento, quindi, una mia versione delle zeppole, ovvero la Zeppola in fiori d’arancio. In realtà la ricetta base della zeppola è la stessa ma ho cercato di farla diventare un dessert da vero gourmet con l’aggiunta di ulteriori ingredienti, oltre che nella presentazione. I fiori d’arancio, infatti, simboleggiano il matrimonio della zeppola con la ricotta (dolce), la scorza d’arancia, la cannella e il cioccolato.

Ovviamente, sempre in stile #facile e #veloce ;)

Zeppola in fiori d'arancio

OCCASIONI D’USO:

La zeppola in fiori d’arancio è una buona idea per riciclare le zeppole avanzate o mangiarle in maniera differente e farle diventare qualcosa di più di un piatto povero e tradizionale.

La zeppola si spoglia delle sue vesti da street food e si da un tono da pranzo o cena formale al ristorante.

INGREDIENTI: (4 persone)

Zeppole (te ne verranno molto di più che per quattro persone)

500 gr farina di grano duro; 1/2 panetto di lievito fresco (12,5 gr); q.b. acqua tiepida; 1 pizzico di sale; 5 cucchiai zucchero; q.b. olio di semi di arachidi

Crema alla ricotta

120 gr ricotta di pecora; 12 gr zucchero a velo; q.b. scorza d’arancia grattugiata; q.b. cannella

Salsa al cioccolato

80 gr cioccolato fondente; 60 gr latte

PREPARAZIONE:

Setaccia la farina e mettila in una planetaria (lo puoi fare anche a mano). Forma una fontana e versa dentro il lievito precedentemente sciolto in un po’ d’acqua tiepida, il sale e lo zucchero. Aziona a velocità prima bassa e poi media. Di tanto in tanto aggiungi un po’ d’acqua tiepida, facendo attenzione che si assorba tutta, prima di aggiungerne altra. L’impasto deve risultare elastico ma né troppo asciutto né troppo liquido. Copri con della pellicola e fai lievitare in forno spento (con luce accesa) per un’ora.

Una volta che sarà trascorso il tempo d’attesa, metti l’olio a scaldare. Prendi l’impasto e forma una pallina, schiacciando l’impasto all’interno della mano sinistra e facendolo uscire dal foro che si crea tra il pollice e l’indice. Con un cucchiaio bagnato stacca la pallina e versala immediatamente nell’olio caldo. Friggi fino a doratura.

Per la crema, invece, in una ciotola, aggiungi lo zucchero a velo e la scorza d’arancia alla ricotta. Mischia bene.

Per la salsa al cioccolato, sciogli il cioccolato e aggiungi il latte caldo. Mischia bene.

Per comporre il piatto come in fotografia, taglia la zeppola in quattro parti. Sul fondo di un piatto versa un po’ di salsa al cioccolato, adagia sopra gli spicchi della zeppola e al centro un po’ di crema alla ricotta. Spolvera con della cannella e finisci con un po’ di scorza d’arancia tagliata a julienne.

SUGGERIMENTI:

Se preferisci puoi mischiare la cannella direttamente nella crema o aggiungere delle gocce di cioccolato.

_____

Buonissima da sola, trova un connubio perfetto insieme a quest’altri ingredienti. Insomma, una dichiarazione d’amore! Buon ascolto con [Ti sposerò perché – Eros Ramazzotti] :)

*Grazie a Giuliana Franchi per la selezione musicale.

Sai che mi fa piacere sapere cosa pensi, per cui aspetto i tuoi commenti. Intanto, se ti è piaciuto, condividi il post con i tuoi amici ;)

Buon Boccone e alla prossima ricetta!


The following two tabs change content below.
Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

Ultimi post di Vincenzo Fortuna (vedi tutti)

About the author: Vincenzo Fortuna

Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

2 comments to “Zeppola in fiori d’arancio”

You can leave a reply or Trackback this post.

  1. Giulietta | Alterkitchen - 11 novembre 2015 at 21:52 Reply

    Non conoscevo queste zeppole e tanto meno sapevo che fossero tipiche di San Martino.
    Però se dici “crema di ricotta” e “fiori d’arancio” contami :)

Dimmi la tua ;)