4food. Il fast food attento alla salute

Questo mese ti faccio espatriare :D Un lungo viaggio direttamente a New York. Proprio lì, dove il junk food è di casa. E non posso che presentarti un fast food che prepara hamburger. Purtroppo siamo portati ad associare, quasi in automatico, il cibo spazzatura con quello che si trova al fast food. Tecnicamente, però, quest’ultimo è un luogo in cui il cibo viene servito e consumato velocemente. Ma chi l’ha detto che quello che mangiamo al fast food non possa essere di qualità?

È proprio questa la mission di 4food, quella di de-junkizzare il fast food attraverso ingredienti di qualità, i suoi hamburger, l’attenzione all’ambiente, alla salute e alla sua community. In un paese come gli Stati Uniti, in cui mediamente vengono consumati 12.129 hamburger pro capite nel corso della propria vita, non è cosa da poco.

4food.com

Tutto ciò avviene:

-scegliendo ingredienti di qualità, principalmente da produttori locali

-diminuendo la quantità di carne all’interno del panino

-permettendo al cliente di creare il proprio panino

-utilizzando materiali riciclabili

-facendo beneficenza alla propria comunità

COS’È

Nata nel settembre del 2010, 4food è un’hamburgeria attenta alla qualità del cibo e alla salute dei suoi clienti. Serve prodotti freschi, deliziosi e nutrienti, tutti prodotti da loro, a partire dal pane.

Molti fast food stanno cercando di puntare sulla qualità ma ciò che contraddistingue 4food, dagli altri, è  il suo (W)holeburger, ovvero l’hamburger con il buco al centro, in modo da consumare meno carne. Ogni burger (esistono varietà che non prevedono carne) può, così, essere riempito con vari condimenti, vegani e gluten-free inclusi. Praticamente milioni di combinazioni che il cliente ha la possibilità di creare e brandizzare.

La possibilità di vendere i panini creati dai clienti, l’uso di materiali riciclabili, di energia rinnovabile e la gestione oculata dei rifiuti (che vengono quasi totalmente compostati) permette, poi, a 4food, di fare del bene ed essere ecosotenibile.

COME FUNZIONA

Ci si può recare fisicamente da 4food od ordinare online (ovviamente il servizio è attivo all’interno di una zona ristretta di New York). Gli indecisi possono scegliere i panini consigliati dello chef; i più intraprendenti, invece, creano il proprio panino (vuoi mettere la totale soddisfazione che può avere un cliente nel mangiare qualcosa frutto della sua creatività? ;) ). La sezione Build-A-Burger aiuta a capire meglio il procedimento. Si parte scegliendo il tipo di pane e poi si passa alle verdurine, ai condimenti, al formaggio, alle fette, alla farcitura che andrà dentro il buco del burger per finire proprio con quest’ultimo.

Il cliente, poi, può decidere di salvare e brandizzare, dandogli un nome, la sua creazione, contribuendo al sostegno di una buona causa. È il progetto Good 4 All, attraverso il quale 4food, ogni volta che uno di questi panini sarà acquistato donerà 25 cent alla causa legata ad esso, scelta dal creatore del panino. Le categorie delle cause sostenute sono Health, Environment, Community, Humanity e Creativity

_____

CONSIGLI AL RISTORATORE

Ecosostenibilità, qualità, innovazione e considerazione per l’opinione del cliente hanno reso, in breve tempo, quello di 4food, un modello di business vincente.

Molto attiva sul web e sui social network, in particolare facebook, twitter e foursquare, 4food è riuscita ad usare molto bene la leva della beneficenza per aumentare il buzz sul web. Infatti, per far si che il proprio panino sia quello più venduto, i clienti sono spinti a promuoverlo tramite i propri account sui social network, generando un effetto virale di visibilità e attrazione per il ristorante.

Anche all’interno del locale si fa molta attenzione ad usare la giusta strategia di marketing. È presente, infatti, un grande schermo sui cui è possibile consultare la top ten dei panini creati dagli utenti, la Buildboard Top Sellers. Un altro schermo visualizza, invece, lo scambio di tweet e i messaggi della community.

Certo, il sito potrebbe avere un appeal diverso ma c’è tempo per migliorare ;)

DATI UTILI

4food.com

4food su Facebook

4food su Twitter

Sai che mi fa piacere sapere cosa pensi, per cui aspetto i tuoi commenti. Intanto, se ti è piaciuto, condividi il post con i tuoi amici ;)

The following two tabs change content below.
Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

Ultimi post di Vincenzo Fortuna (vedi tutti)

Dimmi la tua ;)