Un’esperienza Eatalyana d’eccellenza

Un supermercato? No! È un ristorante? No! Allora cos’è? È Eataly!

Il più grande centro enogastronomico del mondo dove poter comprare, mangiare e studiare cibi e bevande di alta qualità. 4 piani, uno meglio dell’altro, di buon cibo, valorizzazione del territorio italiano e accoglienza. Io sono entrato proprio la settimana scorsa in quello di Roma e ne sono rimasto estasiato :Q (pare che questa sia la faccina con la bava alla bocca). Eataly è un supermercato, un ristorante, un bar, una gelateria, una cioccolateria, una scuola di cucina, uno spazio per eventi food, una libreria e chi più ne ha più ne metta. Insomma, un tempio del gusto; un luogo che non solo vende cibo ma che ti convince a farlo diventare parte del tuo stile di vita.

Eataly roma

Appena entrato un cartello informa che si possono fare quante foto si vuole. Come non approfittarne? Tra l’altro se gliele invii, le più belle te le pubblicano pure ;) La prima domanda che mi sono posto, però, è stata: “Da dove comincio?”. Sembra facile ma in realtà c’è da confondersi. Ora ti spiego come funziona. Ad ogni piano hai la possibilità di comprare, mangiare o imparare qualcosa (a parte nell’ultimo dove non c’è niente da comprare). Puoi fermarti a mangiare qualcosa in uno dei meravigliosi ristorantini, sparsi qua e là per il piano, oppure mettere qualcosa nel carrello e alla fine pagare alle casse, proprio come al supermercato. Poi puoi sia mangiare che comprare qualcosa. E ovviamente è ciò che ho fatto io :P

Cosa fare ad Eataly

Sono arrivato verso le 12.30 e dopo circa un’ora e mezza ho deciso di pranzare alla rosticceria (secondo piano) a assaggiare quelle che si sarebbero rivelate delle ottime Rolatine di pollo con prosciutto cotto, avvolte nella pancetta, e patate al forno. Per cui sono andato alla cassa, ho detto quello che volevo, dato il numero del tavolo e mi sono accomodato. Dopo 5 minuti è arrivato tutto. Che servizio! Certo il groviglio di lacci, per tenere insieme la rolatina, non mi ha reso la vita facile ma era tutto buonissimo, seppur semplice e tipico. Per il dolce invece mi sono spostato al piano terra. Da goloso, quale sono, non potevo che omaggiare il grande Chef Pâtissier Luca Montersino e la sua linea “Golosi di salute”. Ho assaggiato una torta al cioccolato bianco, pompelmo rosa e gelatina di bitter campari su una base di corn flakes. Molto particolare! Da subito un gusto un po’ amaro, dato dalla crema al pompelmo e dalla gelatina di bitter, avvolto e pian piano mitigato da tutto il cioccolato bianco intorno.

Resto un altro po’ a gustarmi l’ambiente e poi vado via, con tanta voglia di ritornare.

Beh è successo prima del previsto, perché sono ritornato il giorno dopo :P

Questa volta mi sono fermato al primo piano, al ristorantino della pasta. Visto che ero a Roma, non potevo che assaggiare un piatto di pasta alla gricia. E così è stato. Un buonissimo e abbondante piatto di paccheri alla gricia, accompagnati da un buon vino bianco Frascati 2011.

Un caffè da Illy e poi una lunga sosta alla libreria (curata dalla Coop).

Finita quest’altra incursione sono andato via veramente ma tornerò, lo prometto! Certo, però, che non potevo andarmene a mani vuote :D Mi sono portato via una crostatina ai frutti di bosco e delle chips di grano alla paprika.

Sicuramente Eataly brilla per gusto, professionalità e organizzazione. Hanno saputo creare un brand ed esportarlo nel mondo, facendolo diventare un punto di riferimento per la valorizzazione delle eccellenze italiane, anche di quelle meno conosciute ai più.

Non andarci almeno una volta è proprio un peccato ma, se proprio non puoi, prova ad acquistare qualche prodotto nel loro e-shop. Non saranno cucinati dai loro cuochi ma è sempre meglio di niente ;)

Potrei stare qui a parlarti di ogni angolo ma ti lascio ad una succosa gallery che ti farà scoprire Eataly passo dopo passo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sai che mi fa piacere sapere cosa ne pensi, per cui aspetto i tuoi commenti. Intanto, se ti è piaciuto, condividi il post con i tuoi amici ;)

The following two tabs change content below.
Marketer, Writer, Food Stylist & Photographer. Mangio esperienze, racconto emozioni. Un vero #designlover che non sa dire di no alla buona tavola!

Ultimi post di Vincenzo Fortuna (vedi tutti)

Has one comment to “Un’esperienza Eatalyana d’eccellenza”

You can leave a reply or Trackback this post.

Dimmi la tua ;)